Still talking about me

Vi è mai capitato che dopo aver finalmente parlato di qualcosa che vi affliggeva, o che non avevate il coraggio di dire, iniziate a capire molte cose su di voi? Beh, a me sì. E’ come quando nei telefilm/film vedi che il protagonista, una volta ammesso che gli piace qualcuno, inizia a vederlo dappertutto e a capire perché ama quella persona? Beh, a me è capitato proprio così.

Recentemente ho pubblicato ufficialmente qualcosa su di me, qualcosa che pochi sapevano che però non mi affiggeva ma sentivo di nascondere qualcosa di me. Questa cosa non mi ha particolarmente turbato come succede ad altre persone, ma non avevo ancora trovato il modo di dirlo alle persone e soprattutto non avevo ancora capito bene cosa fossi. Adesso vi starete chiedendo, ma cosa nascondi? Beh, di quello che volevo parlarvi è della mia bisessualità. Ad alcune persone questo fatto ha dato fastidio, mentre altre sono state un amore e hanno capito bene cosa significa e sopratutto che non cambia nulla di me. Bisessualità non significa perversione, non significa essere malati, non significa che ti piacciono tutte/i in questo mondo, non significa che tradisci il tuo fidanzato per stare con una donna o viceversa, non significa che vuoi fare sesso a tre e sopratutto non hai avuto nessun problema da piccolo con nessuno. Essere bisessuali significa che le persone di entrambi i sessi ti piacciono e che potresti benissimo stare insieme ad una persona dello stesso sesso o del sesso opposto. Per me essere bisessuale, significa amare indistintamente uomo e donna, potrei crearmi una vita insieme ad una persona di qualsiasi sesso, per me l’importante è l’amore. L’amore che viene sopra a qualsiasi cosa, non è importante cosa sia la persona o qualcosa, non per me.

Solo ora che l’ho ammesso con tutti, il mio modo di vedere le cose è cambiato, diciamo che pian pianino sto iniziando a capire che lo ero da tempo, solo che non riuscivo a vedere al di là del mio naso. Stasera ad esempio non era pianificato che scrivessi, ma guardando un vecchio video, non così vecchio però, di Madonna Sorry mi ha ricordato di una ragazza che mi piaceva da un pò. Questa ragazza si chiama Sofia Boutella, per chi non la conoscesse è stata anche testimonial della Nike del 2005 ed è anche la protagonista del video Hollywood Tonight di Michael Jackson, uscito dopo la sua scomparsa. Ma lei è solo una delle numerose cotte della mia vita verso il sesso femminile, dopo Sofia c’è stata Sophia Bush, Olivia Wilde, Rihanna, Lisa Origliasso, Carrie Underwood, delle mie insegnanti,  Kelly Clarkson e Mandy Musgrave, le ultime due sono ancora per me il tipo di donna per le quali potrei perdere la testa. Certo è che solo adesso posso accorgermi di cosa ho perso per tutti questi anni, di non aver vissuto al massimo la mia vita e di aver perso un casino di opportunità. Ora però, ho trovato finalmente me stessa e sono soddisfatta del lavoro che ho fatto, nonostante non ci sia arrivata subito. Certo, non mi sono solo piaciute persone dello spettacolo o persone irraggiungibili come le mie insegnati, ma anche altre persone.. in particolare due mie ex compagne di classe che non vedo da una vita. Il problema è che io purtroppo ho dei gusti molto difficili e sopratutto, questo è un fatto positivo, non mi piacciono tutte ma cerco solo persone speciali.

Adesso io ho una meravigliosa relazione con un ragazzo che amo e sto bene così, se non stessi con lui per me le cose non cambierebbero, ammetterei comunque di essere bisessuale e di avere una preferenza per le donne. Con lui sto bene e questo non cambia ciò che provo per lui. Le persone bisessuali non tradiscono sempre SOLO per il loro orientamento, capita anche nelle coppie eterosessuali e omosessuali, ma so per certo che se una persona ama non tradisce ed è quello che io sono.

Oggigiorno ammetto e sono fiera di dire Sì sono bisessuale.

Stay tuned (:

J.

Annunci

Informazioni su Krieger Fever

Sono la classica ragazza noiosa con tanta voglia di scrivere. Amo Kelly Clarkson e tutto USWNT, specialmente Ali Krieger, Ashlyn Harrison, Hope Solo e Alex Morgan. Non sono il classico tipo che esce il sabato sera o che ha bisogno a tutti i modi di essere popolare. Sono bensì il tipo chiuso, timido che resta chiusa nel suo mondo fatto di libri e musica. Sono stata costretta a cambiare la mia filosofia di vita, quindi ora penso e agisco alla Marina Diamandis. Se volete, leggete pure il mio blog. Vedi tutti gli articoli di Krieger Fever

4 responses to “Still talking about me

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: